Il festival dell’Anfiteatro del Vittoriale, Tener-a-mente, annuncia DIANA KRALL in concerto, 16 luglio 2022, Gardone Riviera (BS)

DOPO LE RICONFERME DI ARTISTI DI FAMA MONDIALE

BECK, JAMES BLUNT, MICHAEL KIWANUKA, BETH HART, FANTASTIC NEGRITO

 POSTICIPATI AL 2022 CAUSA EMERGENZA SANITARIA,

IL FESTIVAL DELL’ANFITEATRO DEL VITTORIALE ANNUNCIA IL 

PRIMO NUOVO OSPITE PER L’ATTESA EDIZIONE DI TENER-A-MENTE 2022

DOPO IL MEMORABILE E IMMEDIATO TUTTO ESAURITO AL FESTIVAL 2019,

TRA LE PROTAGONISTE MONDIALI DEL JAZZ AL FEMMINILE,

ICONA DI INDISCUTIBILE TALENTO, ANNUNCIA IL SUO RITORNO

SULLO SCENOGRAFICO PALCO VISTA LAGO DELL’ANFITEATRO DEL VITTORIALE

PER L’UNDICESIMA EDIZIONE DI TENER-A-MENTE FESTIVAL

DIANA KRALL

SABATO 16 LUGLIO 2022

Festival del Vittoriale TENER-A-MENTE

Gardone Riviera (BS), via Vittoriale, 12

apertura cancelli: orario in definizione – inizio concerto ore 21.15

prezzi dei biglietti:

platea I settore: 90 Euro + prevendita

platea II settore: 80 Euro + prevendita

platea non numerata: 50 Euro + prevendita

gradinata numerata: 75 Euro + prevendita

gradinata non numerata: 45 Euro + prevendita

posti in piedi: 30 Euro + prevendita

biglietti in vendita dalle ore 12 di martedì 14 dicembre

al sito www.anfiteatrodelvittoriale.it – infoline: 0365.20072 

link download foto promozionale: https://bit.ly/3pOpkuY

Con oltre quindici milioni di album venduti in tutto il mondo,

è l’unica cantante jazz ad aver vinto, ad oggi, cinque Grammy e dieci Juno Awards,

nove dischi d’oro, tre di platino e sette multi-platinum.

Tra le artiste più riconosciute al mondo, cantante e pianista,

la sua voce accattivante e le sue superbe interpretazioni del jazz l’hanno resa 

 una vera best-seller tra gli artisti della sua generazione

A tre anni di distanza dal suo memorabile concerto sul palco dell’Anfiteatro del Vittoriale a Gardone Riviera, la straordinaria Diana Krall annuncia il suo ritorno a Tener-a-mente festival per un’attesa performance in programma sabato 16 luglio 2022, per presentare i brani di ‘This Dream Of You’, l’ultimo album pubblicato a settembre 2020. Il disco, ampiamente accolto dalla critica musicale, vede l’artista canadese in quartetto con John Clayton, Jeff Hamilton e Anthony Wilson (in ‘Almost Like Being In Love‘ e ‘That’s All‘) ed in trio con Christian McBride e Russell Malone (in ‘Autumn In New York’ e ‘There’s No You‘), colleghi con in quali ha già avuto l’occasione di interagire nel corso della sua lunga e prolifica carriera. I duetti includono una straordinaria first-take di ‘I Whished On The Moon‘, con John Clayton, e due registrazioni (‘More Than Know‘ e ‘Don’t Smoke In Bed‘) in cui al pianoforte è presente Alan Broadbent, autore dell’orchestrazione per ‘But Beautiful’, nonché dell’arrangiamento per archi in ‘Autumn In New York‘. Registrato presso i leggendari Capitol Studios a Hollywood, il disco vede anche la presenza di un ensemble di musicisti tra cui il chitarrista Marc Ribot, il violinista Stuart Duncan, il contrabbassista Tony Garnier ed il batterista Karriem Riggins. Questa formazione ha registrato ‘Just You, Just Me‘, ‘How Deep Is The Ocean‘ di Irvin Berling ed il brano di Bob Dylan ‘This Dream Of You’, in cui Diana Krall suona la fisarmonica.

Tra le voci più importanti del panorama jazz al femminile, Diana Krall, canadese, inizia a suonare il piano all’età di quattro anni. Nel 1993 pubblica il suo primo disco, ‘Stepping Out’, che le permette di farsi notare dal leggendario produttore Tommy LiPuma, con il quale inizia una più che prolifica collaborazione a partire da ‘Only Trust Your Heart’, pubblicato nel 1995. L’anno successivo è la volta di ‘All For You’; il disco, in cima alla Billboard Jazz Album per oltre settanta settimane, le vale la sua prima nomination ai Grammy. Il successivo, ‘Love Scenes’, una collezione di ballad pubblicate nel 1997, raggiunge immediatamente un successo enorme. Due anni dopo Diana Krall vince un Grammy con ‘When I Look Into Your Eyes’, mentre le sue interpretazioni finiscono nelle celebri serie tv ‘Sex & The City’, ‘Autumn in New York’ e ‘The Score’. Nel frattempo l’instancabile Diana Krall collabora con artisti del calibro di Ray Charles, Celine Dion, Rosemary Clooney e Tony Bennet. Nel 2002 esce ‘Live in Paris’, che contiene reinterpretazioni di Joni Mitchell e Billy Joel e che le fanno vincere un altro Grammy. L’anno successivo il matrimonio con Elvis Costello sigla anche l’inizio una collaborazione artistica che vede il marito co-autore di sei brani della celebre pianista canadese contenuti in ‘The Girl In The Other Room’, pubblicato nel 2004. Un anno e mezzo dopo esce ‘Christmas Songs’, album a tema natalizio, seguito da ‘From This Moment On’. Dopo un Best Of nel 2007, nel 2009 esce ‘Quiet Nights’, nuovo lavoro di studio sulla bossanova e sulla musica brasiliana. Nello stesso anno produce ‘Love Is The Answer’, disco di Barbra Streisand in cui Diana suona anche il pianoforte. ‘Glad Rag Doll’, pubblicato nel 2012 e prodotto da T Bone Burnett, è invece un omaggio alla musica jazz degli anni ’20 e ’30 contenuti nella raccolta di 78 giri del padre di Diana. Due anni dopo è la volta di ‘Wallflower’, in cui la Krall si dedica ad un repertorio più recente, dagli Eagles a Bob Dylan fino ad Elton John, oltre ad una preziosa collaborazione con Paul McCartney. ‘Turn Up The Quiet’ esce nel 2017.

Love Is Here To Stay’ arriva nel 2018 e celebra un incontro a dir poco eccezionale, quello tra Tony Bennett e Diana Krall, per un album tributo alle grandi canzoni dei fratelli Gershwin. Registrato con il trio di Bill Charlap il disco, oltre a siglare un importante rapporto di stima e ventennale amicizia tra le due voci, è un’appassionante dichiarazione d’amore per la musica creata dai Gershwin.

This Dream Of You‘, pubblicato a settembre 2020, è l’ultimo capitolo discografico di questa straordinaria artista che omaggia il produttore e amico Tommy LilPuma scomparso nel 2017. Quindicesimo album di studio, ‘This Dream Of You‘ conferma il grande talento di Diana Krall.

Leave a Reply

Your email address will not be published.